Gli step del nostro progetto d'intervento:

Fase diagnostica: sono previsti tre colloqui orientativi per valutare un eventuale disagio alimentare e decidere assieme come affrontarlo. Si effettuerà anche l’analisi ipedenziometrica (BIA-Akern) per evidenziare un eventuale squilibrio tra le varie componenti fisiologiche (acqua, muscoli, grasso).


Progetto terapeutico: sulla base dei colloqui verrà proposto e concordato con il cliente un percorso personale che tenga conto delle esigenze psico-nutrizionali e psicoeducative nell’ambito alimentare, per favorire e raggiungere l’obiettivo concordato.


Obiettivo terapeutico: raggiungere e mantenere un sereno approccio al cibo trovando il proprio equilibrio psicofisico.